bolli? di che parli? bolli?

Andare in basso

bolli? di che parli? bolli?

Messaggio  andy.D&DSC il Dom 04 Ott 2009, 14:03

scusate signori, ma voi a che punto siete con i bolli?
a parte i PXari che suppongo li paghino regolarmente, gli altri che girano su scooter con più di 30 anni che fanno?
no perché le mie ultime notizie risalgono a quando andai all'ACI con le mie targhe e dalla visura risultarono tutti "esente perché d'epoca" quindi il pagamento del bollo mi dissero si limitava ad una tassa di circolazione (della serie se ti fermano "sto andando a pagarlo!" :cheers: anche se sono già stato fermato in Lambretta fra parentesi al confine e non mi dissero niente Laughing) e non di possesso. Quindi la radiazione? Non esiste più? Ora mi pare che non in tutte le regioni sia uguale, ma voi come fate? qualcuno ha news aggiornate in merito? study
avatar
andy.D&DSC
Admin

Località : Prato
Compleanno : 11.01.77
Scooter Club : D&DSC
Occupazione/Hobby : **Reggae, Guinness e Scooters**

Visualizza il profilo http://www.drinkindrivinscooterclub.com

Torna in alto Andare in basso

Re: bolli? di che parli? bolli?

Messaggio  gasta il Dom 04 Ott 2009, 21:13

Copio e incollo da Vespaonline, dove il prode Gipirat si prende cura di noi vespisti da una vita, spiegando per bene tutto, da come reimmatricolare a come affrontare le varie problematiche burocratiche...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Bollo Moto Storiche 2008 secondo le indicazioni dell'FMI
e per il 2009 non cambia poco.
Vedi: Agenzia delle Entrate - Pagamento del bollo auto 2009

Ricordatevi che, se i vostri mezzi pagano il bollo come tassa di circolazione (tutte le moto di 30 o più anni e le moto con 20 o più anni secondo la lista di seguito esposta per le varie regioni), questo va pagato il giorno prima di mettersi a circolare e la ricevuta va portata sempre con sé. La validità, qualunque sia il giorno dell'anno in cui lo fate, è sempre dal 1° gennaio al 31 dicembre.

Il bollo può essere pagato presso le ricevitorie del lotto se il veicolo è inserito nell'archivio elettronico, oppure presso gli uffici postali con i bollettini dedicati (consultando le apposite tabelle lì esposte) o direttamente presso l'ACI. E' possibile farlo anche on line sul sito dell'ACI: Automobile Club d'Italia: Per circolare per le regioni collegate al servizio.

Se si sceglie di pagare la tassa di circolazione alle Poste, bisogna richiedere i vecchi bollettini di pagamento delle tasse automobilistiche della regione di appartenenza (disponibili in ogni ufficio postale), compilarli, e nella causale, inserire la dicitura: "veicolo di interesse storico ex art. 63 Legge 342/2000".

Per capire se il vostro scooter paga il bollo agevolato come tassa di circolazione, eccovi la situazione per ogni regione e gli importi aggiornati, così come pubblicata dall’FMI sulla base della “Guida alle tasse automobilistiche predisposta dal Ministero delle Finanze per il 2007 ( [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ):

ABRUZZO
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro se iscritte al Registro Storico FMI o ASI

BASILICATA
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro se iscritte al Registro Storico FMI o ASI

PROVINCIA DI BOLZANO (Circolare n. 03/5.2 del 27/12/2004)
TUTTE LE MOTO, AL COMPIMENTO DEI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 20 Euro.
Per informazioni: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] - tel. 0471/271069
(consultare gli importi sul sito dell'Ufficio tributi della provincia di Bolzano:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
con possibilità di versamento trimestrale.

CALABRIA
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro se inserite nell'elenco FMI o iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

CAMPANIA
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro se iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

EMILIA ROMAGNA
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro se iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

LAZIO
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro se inserite nell'elenco FMI o iscritte al Registro Storico FMI o ASI.
Per le moto tra i 20 e i 30 anni, dopo aver versato la tassa di circolazione sul c/c postale n. 825000, si consiglia di inviare
Autocertificazione alla Regione Lazio (vedi sito [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] – moto d’epoca - bolli).

LIGURIA
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro se iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

LOMBARDIA - Legge Regionale 10/2003, modificata dalla L.R. 5/2004
TUTTE LE MOTO AL COMPIMENTO DEL 20° ANNO: Tassa di circolazione di 20 Euro. Obbligatoria l'effettuazione del "bollino blu" (Con delibera del 8/11/2006 della Commissione Traffico della Regione Lombardia è stato eliminato l'obbligo del bollino blu . I veicoli costruiti tra il 1 gennaio 1970 ed il 31/12/2002 saranno tenuti a tenere a bordo il certificato relativo ai gas di scarico rilasciato dalle officine abilitate alla revisione. Tale certificato non è richiesto per le auto e moto storiche ante 1970). LE MOTO DI 20 ANNI ISCRITTE AL REGISTRO STORICO FMI O ASI NON PAGANO NULLA.

MARCHE
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,15 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 11,15 Euro se iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

MOLISE
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,00 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 11,00 Euro se iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

PIEMONTE - Legge Regionale 23/2003
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 20 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 20 Euro solo se iscritte al Registro Storico FMI o ASI.
Ecco quanto previsto dalla Leg. Reg. 23/2003 e dalla successiva delibera della Giunta Regionale del 2/2/04: tutti i veicoli ultratrentennali, non adibiti ad uso professionale vengono assoggettati ad una tassa di circolazione, da versarsi solo in caso di utilizzo del mezzo su pubblica strada, pari a 30 Euro per le auto e a 20 Euro per le moto. Sono esclusi dall'agevolazione, e quindi continuano ad essere assoggettati al pagamento della tassa automobilistica ordinaria (tassa di proprietà), i veicoli ultratrentennali adibiti ad uso professionale utilizzati nell'esercizio di un'attività di impresa o di arte o professione. Sono da considerare tali, ad esempio, quelli adibiti al servizio pubblico da piazza, a noleggio da rimessa, o da scuola guida. Fanno eccezione a tale regola i veicoli diversi dalle autovetture (ad esempio: autocarri, autobus), iscritti all'A.S.I.. Riduzione estesa ai veicoli che, avendo compiuto 20 anni dall'immatricolazione, presentino requisiti di peculiarità visti nel loro rilievo industriale, legato a caratteristiche della meccanica, motoristica o del design, purché lo stato di conservazione rispetti l'originale impianto costruttivo e sia certificato da centri specificatamente individuati. A differenza dei veicoli con almeno 30 anni, il beneficio, in questo caso, non spetta automaticamente, ma soltanto se il valore storico del veicolo, identificato con il proprio numero di targa, è certificato. Possono accertare e certificare il possesso dei requisiti necessari per ottenere l'agevolazione:
- l'A.S.I.;
- la F.M.I. per i motoveicoli;
- i registri storici istituiti dalle case automobilistiche che abbiano almeno una sede nel territorio dello Stato (ad esempio, i registri storici della Fiat, della Lancia e dell'Alfa Romeo, ma anche quelli eventualmente istituiti da altre case automobilistiche, italiane ed anche straniere, purché abbiano,
queste ultime, almeno una sede in Italia);
- il Club Auto d'epoca Reporter a Castelletto Monferrato (Alessandria);
- l'European Car Club Le Veterane a Torino.
L'esenzione non è retroattiva ed opera dalla prima scadenza utile successiva alla data di accertamento e certificazione. Se i veicoli in questione sono messi in circolazione su strade pubbliche, si è tenuti al pagamento di una tassa forfettaria a titolo di tassa di circolazione pari a Euro 20,00 per i motoveicoli ed Euro 30,00 per gli autoveicoli.

PUGLIA - Legge Regionale 25/2003
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 20 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 20 Euro solo se iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

TOSCANA (Legge Regionale 43/2002)
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di possesso di 25 Euro.

PROVINCIA DI TRENTO
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro se inserite nell'elenco FMI o iscritte al Registro Storico FMI o ASI.

UMBRIA (art. 24 Legge Regionale 36/2007)
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro se inserite nell'elenco FMI o se iscritte al Registro Storico FMI o ASI
(è sufficiente un'autocertificazione, vedi la Legge Regionale n. 36 del 24 dicembre 2007).

VENETO
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 11,36 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 11.36 Euro se inserite nell'elenco FMI o se iscritte al Registro Storico FMI o ASI

FRIULI VENEZIA GIULIA, SARDEGNA, SICILIA, VALLE D'AOSTA
MOTO DI 30 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro
MOTO DI 20 ANNI: Tassa di circolazione di 10,33 Euro se inserite nell'elenco FMI o iscritte al Registro Storico FMI
avatar
gasta
175cc
175cc

Località : Cremona
Compleanno : 19.11.79
Scooter Club : Scooter Boys Cremona
Occupazione/Hobby : Motion graphic designer

Visualizza il profilo http://www.gasta.org

Torna in alto Andare in basso

Re: bolli? di che parli? bolli?

Messaggio  andy.D&DSC il Dom 04 Ott 2009, 22:02

sì grazie Gasta avevo già letto tutto questo sul forum di scooter d'epoca (postato dalla stessa persona), ma allora è così? se non si circola (Wink) non si devono pagare i bolli? ma allora la radiazione di un mezzo d'epoca non esiste più? e tutti quei mezzi dichiarati "radiati d'ufficio"? non hanno pagato il bollo quando ancora era una tassa di possesso? e da quando non lo è più?
avatar
andy.D&DSC
Admin

Località : Prato
Compleanno : 11.01.77
Scooter Club : D&DSC
Occupazione/Hobby : **Reggae, Guinness e Scooters**

Visualizza il profilo http://www.drinkindrivinscooterclub.com

Torna in alto Andare in basso

Re: bolli? di che parli? bolli?

Messaggio  gasta il Dom 04 Ott 2009, 22:13

Dunque, noi in lombardia se non paghiamo la tassa di circolazione prendiamo una bella multa salata.
Non e' - appunto - una tassa di proprieta', pertanto, da quel che ne ho capito io, se non usi il mezzo poi nessuno ti dovrebbe dire niente.

Cercando ancora su vespaonline, sempre gipirat risponde cosi'.

Codice:
http://www.vespaonline.com/vbulletin/vespe-incartamenti/27487-reiscrivere-al-pra-una-vespa-radiata-da-ufficio.html

"Radiato d'ufficio dal PRA" è la dizione corretta: è la procedura a cui viene sottoposto un veicolo da parte del PRA quando non vengono pagati i bolli per almeno 3 anni consecutivi (oltre quello in corso). Il veicolo viene "congelato" burocraticamente, per cui non può circolare (pena multa e sequestro del libretto di circolazione o del veicolo) e non può essere sottoposto a regolare passaggio di proprietà.

In passato (sino al 1992) la procedura poteva essere effettuata dal PRA senza avvisare direttamente i proprietari dei veicoli (elenchi dei veicoli radiati venivano affissi per 60 giorni nella sede del PRA), ragion per cui la maggior parte dei proprietari non ne veniva a conoscenza e continuava a circolare. La radiazione veniva alla luce solo in caso di controlli o di vendita del veicolo (procedura che veniva bloccata in quanto il veicolo, per il PRA, era come se non esistesse più, veniva "congelato"). Unico modo per risolvere la situazione era quella, da parte del proprietario, di reimmatricolare il veicolo con nuova targa e documenti, esibendo un estratto cronologico del PRA al collaudo presso la motorizzazione.

La situazione è cambiata negli ultimi anni grazie all'art.18 della Legge n. 289/2002, che consente la reiscrizione al PRA dei veicoli radiati d'ufficio, conservando la targa ed i documenti (se presenti), purché siano veicoli storici iscritti ai vari registri storici abilitati e che paghino gli ultimi 3 bolli maggiorati del 50%. L’importante è che sia presente almeno la targa, anche se sono stati smarriti libretto e CdP (o foglio complementare). In assenza della targa (anche se ci sono i documenti originali) il veicolo può essere solo reimmatricolato con nuova targa e documenti, facendo il collaudo in motorizzazione, ma senza bisogno di iscriverlo ad ASI o FMI.
avatar
gasta
175cc
175cc

Località : Cremona
Compleanno : 19.11.79
Scooter Club : Scooter Boys Cremona
Occupazione/Hobby : Motion graphic designer

Visualizza il profilo http://www.gasta.org

Torna in alto Andare in basso

ma......

Messaggio  capitan8 il Lun 05 Ott 2009, 21:20

....io non pago più na mazza da due o tre anni, mi dissero...il px è iscitto al reg.storico indi esente...l' altra è troppo vecchia ( 43 anni).......??? quelli dell' Aci cazzo dicono?? Io cmq scusate ma non pago e sto in Lombardia... 8)

capitan8
210cc
210cc

Località : Seregno (MB)
Compleanno : 04.07.79
Scooter Club : Pregiati Sc Seregno (MB)
Occupazione/Hobby : autonomo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: bolli? di che parli? bolli?

Messaggio  damdam il Mar 06 Ott 2009, 22:58

Il bollo è una tassa di possesso, basta avere la proprietà del mezzo per dover pagare il bollo. ANCHE SE NON LO USI.

Se il veicolo passa i 30 anni di età o viene registrato come storico il bollo diventa tassa di circolazione, ossia: se lasci il veicolo fermo in garage non lo paghi, ma se vuoi circolare lo devi pagare.
Ovviamente questa legge è stata fatta nell'ottica del puro collezionismo: lo stato presume che se hai un mezzo vecchio o storico tu lo tenga in garage o "in mostra"...... quindi ti fa questo "favore" di non obbligarti a pagarlo (se lo tieni FERMO appunto).

Da quel che so l'unica cosa che è cambiata è che dal 1992 in avanti prima di radiarlo te lo comunicano. Ma va cmq pagato.

correggetemi se sbaglio! bounce
avatar
damdam
250cc
250cc

Località : Quarièg (RE)
Compleanno : 19.12.84
Scooter Club : Besa Boga Scooter Alliance
Occupazione/Hobby : old scooters lover

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

bolli......

Messaggio  Bertacchi Gianni il Mer 14 Ott 2009, 15:10

sono gianni dei GOSC e lavoro all'aci da dieci anni.effettivamente la cosa e' molto REGIONALE.Comunque sono al custom show a riva del garda a novembre allo stand dei GREEN ONIONS di Siena,se volete informazioni passate. Comunque consiglio di andare all'aci relativo della vostra citta' e farvi controllare con la targa a che punto siete con i vostri cazzo di bolli(scoprirete cosi' anche se sono radiate o meno).AUGH!
avatar
Bertacchi Gianni
225cc
225cc

Località : siena
Compleanno : 26.10.60
Scooter Club : GREENONIONS S.C.
Occupazione/Hobby : scooters

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: bolli? di che parli? bolli?

Messaggio  fango il Lun 04 Gen 2010, 22:47

io lo pago.. cosi son sicuro... 10,33 euro.
avatar
fango
175cc
175cc

Località : cesena
Compleanno : 07.12.80
Scooter Club : nessuno
Occupazione/Hobby : elettrotutto

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: bolli? di che parli? bolli?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum